Archivi
 
Archivio 'zibaldone'
 
Archivio 'il punto'
 
 
Lo zibaldone  Lo zibaldone
 

Lanci d’agenzia sull’Assemblea Generale del SNDMAE
14 luglio 2016

ASSEMBLEA SINDACATO DIPLOMATICI, SERVE RILANCIO FARNESINA

(ANSA) - ROMA, 14 LUG - "In un complesso quadro mondiale ed europeo in profondo mutamento, caratterizzato da sfide cruciali in tema di ordine internazionale, sicurezza, crescita economica, un Paese con il ruolo e le aspirazioni dell'Italia deve rimodulare e rafforzare la funzione del ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale affinchè possa essere un punto di riferimento per la proiezione e il rafforzamento del Paese nel contesto globale". E' l'appello partito dall'Assemblea Generale dei Soci del SNDMAE - il sindacato maggioritario della carriera diplomatica - per un rilancio della Farnesina, agente propulsore ed efficace della politica estera, moltiplicatore di opportunitá per l'intero Sistema Paese.Dal suo canto, "il SNDMAE non fará certo mancare il suo convinto e determinato contributo affinchè le risorse e le capacitá siano urgentemente adeguate agli obiettivi politico-strategici dichiarati del Paese ed enunciati dal Parlamento e dal Governo". In particolare, il presidente del SNDMAE, Paolo Serpi, ha posto al centro dell'azione del sindacato un'incisiva riqualificazione della rete estera, in quanto risorsa fondamentale non solo della Farnesina ma patrimonio di strutture, saperi ed esperienza al servizio del Paese. Lo stesso servizio all'estero dovrá essere riconosciuto come momento fondamentale e centrale della carriera di ogni funzionario, nonchè componente essenziale della specificitá stessa del ministero nell'ambito della funzione pubblica italiana.Il nuovo Esecutivo Sindacale ed il suo Consiglio rilanciano con questa Assemblea la funzione di rappresentanza, tutela e proposta del SNDMAE nei riguardi dell'Amministrazione degli Affari Esteri, proponendosi come un interlocutore forte, autorevole, indipendente e soprattutto portatore di idee coraggiose, innovative e realizzabili. A tal proposito, il Presidente del SNDMAE ha lanciato l'iniziativa dell'organizzazione nel prossimo autunno di un convegno alla Farnesina sul ruolo della carriera diplomatica e del MAECI come primo strumento nel processo di internazionalizzazione dell'Italia. (ANSA).COM-GUE14-LUG-16 18:15

 

FARNESINA: SINDACATO DIPLOMATICI, SERVE RILANCIO MINISTERO =  'SERVE INCISIVA RIQUALIFICAZIONE DELLA RETE ESTERA'

Roma, 14 lug. (AdnKronos) - "In un complesso quadro mondiale ed europeo in profondo mutamento, caratterizzato da sfide cruciali in tema di ordine internazionale, sicurezza, crescita economica, un Paese con il ruolo e le aspirazioni dell'Italia deve rimodulare e rafforzare la funzione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale affinché possa essere un punto di riferimento per la proiezione e il rafforzamento del Paese nel contesto globale". E' l'appello lanciato oggi dall'Assemblea Generale dei Soci del SNDMAE - il sindacato maggioritario della carriera diplomatica.Dal suo canto, "il SNDMAE non farà certo mancare il suo convinto e determinato contributo - si legge in una nota - affinché le risorse e le capacità siano urgentemente adeguate agli obiettivi politico-strategici dichiarati del Paese ed enunciati dal Parlamento e dal Governo"."In particolare, il presidente del SNDMAE, Paolo Serpi, ha posto al centro dell'azione del sindacato un'incisiva riqualificazione della rete estera, in quanto risorsa fondamentale non solo della Farnesina ma patrimonio di strutture, saperi ed esperienza al servizio del Paese. Lo stesso servizio all'estero dovrà essere riconosciuto come momento fondamentale e centrale della carriera di ogni funzionario, nonché componente essenziale della specificità stessa del MAECI nell'ambito della funzione pubblica italiana". (segue)(Ses-Fei/AdnKronos)ISSN 2465 - 122214-LUG-16 19:48

 

FARNESINA: SINDACATO DIPLOMATICI, SERVE RILANCIO MINISTERO (2)

(AdnKronos) - "Il nuovo Esecutivo Sindacale e il suo Consiglio - prosegue la nota -rilanciano con questa assemblea la funzione di rappresentanza, tutela e proposta del SNDMAE nei riguardi dell'Amministrazione degli Affari Esteri, proponendosi come un interlocutore forte, autorevole, indipendente e soprattutto portatore di idee coraggiose, innovative e realizzabili".A tal proposito - fa sapere il sindacato - "il presidente del SNDMAE ha lanciato l'iniziativa dell'organizzazione nel prossimo autunno di un convegno alla Farnesina sul ruolo della carriera diplomatica e del MAECI come primo strumento nel processo di internazionalizzazione dell'Italia. Il convegno verrà organizzato dal SNDMAE in collaborazione con la stessa amministrazione, oltre che con altre associazioni attive al ministero degli Affari Esteri e con i più noti istituti italiani di analisi politica internazionale".(Ses-Fei/AdnKronos)ISSN 2465 - 122214-LUG-16 19:48

 

FARNESINA: SNDMAE, RAFFORZARE RUOLO MINISTERO =

(AGI) - Roma, 14 lug. - "In un complesso quadro mondiale ed europeo in profondo mutamento, caratterizzato da sfide cruciali in tema di ordine internazionale, sicurezza, crescita economica, un Paese con il ruolo e le aspirazioni dell'Italia deve rimodulare e rafforzare la funzione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale affinchè possa essere un punto di riferimento per la proiezione e il rafforzamento del Paese nel contesto globale". Dall'Assemblea Generale dei Soci del SNDMAE - il sindacato maggioritario della carriera diplomatica - è stato lanciato oggi un appello al rilancio della Farnesina, agente propulsore ed efficace della politica estera, moltiplicatore di opportunitá per l'intero Sistema Paese. Dal suo canto, "il SNDMAE non fará certo mancare il suo convinto e determinato contributo affinchè le risorse e le capacitá siano urgentemente adeguate agli obiettivi politico-strategici dichiarati del Paese ed enunciati dal Parlamento e dal Governo". In particolare, il Presidente del SNDMAE, Paolo Serpi, ha posto al centro dell'azione del sindacato un'incisiva riqualificazione della rete estera, in quanto risorsa fondamentale non solo della Farnesina ma patrimonio di strutture, saperi ed esperienza al servizio del Paese. Lo stesso servizio all'estero dovrá essere riconosciuto come momento fondamentale e centrale della carriera di ogni? funzionario, nonchè componente essenziale della specificitá stessa del MAECI nell'ambito della funzione pubblica italiana.(AGI)Mal142213