Archivi
 
Archivio 'zibaldone'
 
Archivio 'il punto'
 
 
Lo zibaldone  Lo zibaldone
 

La replica «Troppi tagli alle sedi diplomatiche all'estero»

"Corriere della Sera"
06 luglio 2018

Ho letto l'articolo del 15 giugno sul consolato a Londra e la lettera di Francesco Barbaro. Credo anzitutto necessario qualche dato: dal 2011 a Zurigo gli italiani sono aumentati «solo» del 10,8%, mentre a Londra l'aumento è stato del 40%. Si stima che nella capitale inglese vi siano circa 600.000 italiani: un Comune italiano impiegherebbe più di 2.000 persone per seguirli, senza rilasciare passaporti, di competenza delle Questure. Per il consolato a Londra si spera di passare da 50 a 60 persone per migliorare la situazione. L'organico della Farnesina è diminuito drasticamente, con pregiudizio dei 5.6 milioni di residenti esteri (+1 milione in 5 anni) e del sostegno alle esportazioni: in Indonesia vi sono 23 persone nella nostra Ambasciata, in quella francese 126 e in quella spagnola 33; le nostre esportazioni in Indonesia sono 1,6 miliardi di dollari, uguali a quelle francesi, mentre le spagnole sono 0,5 miliardi. Unioncamere Veneto e il Cgia di Mestre hanno evidenziato, in un apposito studio, il ruolo strategico della rete diplomatico-consolare in relazione al tessuto produttivo italiano e come gli investimenti sulla Farnesina rappresentino un moltiplicatore superiore a 20. Purtroppo in tutte le altre sedi, non solo a Londra o Giacarta, i «numeri» sono impietosi, con un bilancio ridotto allo 0,1% della spesa pubblica, mentre anche il contesto geopolitico richiederebbe una chiara presa di posizione.

Francesco De Luigi, presidente Sndmae