Archivi
 
Archivio 'zibaldone'
 
Archivio 'il punto'
 
 
Lo zibaldone  Lo zibaldone
 

ACCADDE OGGI

Va ripensata la legge per il voto degli italiani all'estero

Unità
11 aprile 2013

Nell'aprile 1998 la Camera approvò in prima lettura il disegno di legge Tremaglia per la concessione del voto agli italiani all'estero. All'indomani di quel primo voto di un iter che si sarebbe concluso tre anni dopo con il varo della Legge 27 dicembre 2001, n. 459, l'allora Presidente della commissione Esteri del Senato, il pidiessino Gian Giacomo Migone,  intervenne con un articolo pubblicato da “l’Unità” apertamente critico sulla proposta di legge: "Va ripensata la legge per il voto degli italiani all'estero".

Il presidente Migone, auspicando l’aprirsi di un approfondito dibattito sul tema, riteneva assurdo, se non proprio dannoso, il passaggio da una realtà quale quella precedente di una chiusura assoluta al voto degli italiani esercitato fuori dai confini nazionali a quella che si sarebbe prodotta con l’approvazione della legge, di estensione del diritto di voto "a tutti coloro che discendono da italiani e che sono cittadini italiani, sulla base di una troppo permissiva legge sulla cittadinanza".