notizie & comunicati
 
Comunicati e lettere
 
Ritagli di stampa
 
 
Comunicati e lettere  Comunicati e lettere
 

Lettera aperta Presidente SNDMAE Enrico De Agostini a Monti
21 marzo 2012

Signor Presidente del Consiglio,
         la creazione di un Ministro per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione costituisce un segnale di attenzione del Governo da Lei presieduto a questo importantissimo settore della politica estera italiana. Gliene siamo grati.

         La Cooperazione allo Sviluppo è, infatti, la traduzione concreta dell’impegno del nostro Paese in materia di alleviamento della povertà e di soccorso alle popolazioni colpite da gravi calamità. Senza di essa, il nostro giusto impegno per la difesa dei diritti umani e civili in ogni parte del globo non avrebbe basi concrete su cui poggiare.

         Nonostante il suo progressivo indebolimento a causa di finanziamenti drammaticamente decrescenti, inoltre, essa ci consente ancora di giocare un ruolo in aree del mondo dove altrimenti la voce dell’Italia non sarebbe ascoltata.

         Ecco perché la Legge n.49 del 1987 stabilisce che la Cooperazione allo Sviluppo è “parte integrante della politica estera dell'Italia”. Non potrebbe essere altrimenti: in molte aree del mondo essa è lo strumento principe attraverso il quale i nostri diplomatici si relazionano con i governi dei Paesi di accreditamento.

_____________________

S.E. sen. Mario Monti
Presidente del Consiglio dei Ministri
Palazzo Chigi

ROMA

 

e p.c. S.E. l’Ambasciatore

Giulio Terzi di Sant’Agata
Ministro degli Affari Esteri


Prot. 12/36

                                                                                                                      Roma, 21 marzo 2012